menu

07.03.2022

INFERMIERE AGGREDITO, PAURA IN PRONTO SOCCORSO

Un pugno al volto per una mancata sigaretta. Gli occhiali in mille pezzi. Sono stati momenti di paura quelli vissuti al pronto soccorso di Rovigo dove un infermiere è stato aggredito da un paziente in attesa e colpito ripetutamente. Alla base dell’aggressione il rifiuto, da parte dell’infermiere, di offrire una sigaretta al paziente, persona questa con problematiche di dipendenza che al no, ovvio, dell’operatore sanitario è andato su tutte le furie perdendo il controllo. Secondo quanto riferito l’uomo si è ...tolto la cintura dai pantaloni e ha iniziato a rotearla in maniera minacciosa avvicinandosi all’infermiere e creando non poco panico tra gli altri pazienti in attesa all’interno del pronto soccorso. Una volta avvicinatosi all’infermiere, è riuscito così a colpirlo con un pugno che ha mandato in frantumi gli occhiali dell’uomo mentre tutt’attorno gli altri sanitaria e la guardia giurata presente all’interno del presidio sanitario hanno provato in tutti i modi a fermare la furia dell’aggressore. L’impresa, non facile, è riuscita a fatica ma solo l’arrivo di una volante della polizia ha riportato la situazione alla normalità, bloccando il paziente furioso e permettendo all’infermiere colpito di essere medicato. I fatti risalgono ad alcuni giorni fa con il protagonista della vicenda che nel frattempo è stato denunciato e dovrà ora difendersi dalle accuse di lesioni personali aggravati ma con molta probabilità anche dal reato di interruzione di pubblico servizio. L’ennesimo episodio di una lunga serie che, specie nel periodo di massima diffusione del covid con i reparti pieni e la tensione alle stelle aveva toccato già in passato le strutture sanitarie del polesine. Ora la situazione anche all’interno degli ospedali sta lentamente tornando ad un livello di emergenza decisamente inferiore rispetto a mesi fa; ma per il momento anche in polesine la presenza di guardie giurate volute dalla stessa azienda sanitaria, specie in determinati contesti, rimane confermata. Per arginare situazioni come quelle avvenute in pronto soccorso a Rovigo ed evitare qualsiasi ulteriore conseguenze negativa ad operatori e pazienti in attesa.

Servizi 07 Marzo 2022

01/08/2022 TG Rovigo

Telegiornali