menu

05.01.2023

LO SMOG SPEGNE I FALÒ

Allerta smog. I livelli sono preoccupanti. Soprattutto in virtù del fatto che la regione arriva da giorni, se non settimane, di sforamenti non soltanto ripetuti ma pure con alti livelli di Pm10. Doppiato il livello massimo consentito, polveri sottili anche oltre i 100microgrammi per metrocubo.
Ed è così che lo smog spegne i falò della notte dell’epifania, la più illuminata dell’anno. Poteva essere l’inverno della ripresa, dopo lo stop forzato dal covid, ma le pm10 incombono. Restano a livello 2, ...ovvero zona rossa, l’area del padovano e quella attorno a san Bonifacio: qui anche più di 10 giorni consecutivi di superamento del limite di pm10. E così: niente faville in piazza Bra a Verona, cancellata anche la pira di Prato della Valle a Padova.
Perchè nonostante la situazione sia tutt’altro che risolta, rispetto 10 anni fa il Veneto respira molto meglio. Quasi messe a tacere le pm 2,5. Se ieri si totalizzavano 180, 200 sforamenti, oggi se ne contano di media 60. E così, Prato della Valle, viene animata da una marionetta alta 7 metri raffigurante la befana. Indignazione tra i banchi dell’opposizione: “Mille anni di tradizione, poi è arrivato Bressa”, scrive la consigliera del carroccio Eleonora Mosco. Sull’altare eco friendily si immolano storia e identità. Eppure un sostituto green arriva anche anche tra Roncade e Quarto d’Altino, come ci aveva raccontato l’assessore: sul fiume Sile il fuoco sostituito da giochi di luce e musica, così come a Povegliano, nel veronese. Ma niente falò neppure a Treviso città: il sindaco Mario Conte, Lega, sul suo profilo social, si scusa addirittura con la città e gli organizzatori, ma sente di dover prendere una decisione impopolare per la salute della comunità.
Il panevin che resta è quello in provincia, ad Arcade, l’ultimo ad essere acceso, il più grande o uno dei più grandi del Veneto. Un momento anche per ricordare Fabio Gazzabin, ex sindaco, grande amico e consigliere di Zaia.
E il presidente, sui suoi social, già dal mattino ricordava l’appuntamento che lo vede sempre tra i protagonisti nella piazza del Paese. Una partecipazione che mette sull’attenti il consigliere Andrea Zanoni: l’Agenzia Europea per l’Ambiente ci informa che ogni anno in Italia circa 80.000 persone muoiono prematuramente a causa dell’inquinamento dell’aria.

Servizi 05 Gennaio 2023

24/06/2024 TG Veneto News 2a Edizione

23/06/2024 TG Veneto News 2a Edizione

22/06/2024 TG Veneto News 2a Edizione

21/06/2024 TG Veneto News 2a Edizione

20/06/2024 TG Veneto News 2a Edizione

19/06/2024 TG Veneto News 2a Edizione

18/06/2024 TG Veneto News 2a Edizione

17/06/2024 TG Veneto News 2a Edizione

16/06/2024 TG Veneto News 2a Edizione

15/06/2024 TG Veneto News 2a Edizione

14/06/2024 TG Veneto News 2a Edizione

13/06/2024 TG Veneto News 2a Edizione

12/06/2024 TG Veneto News 2a Edizione

11/06/2024 TG Veneto News 2a Edizione

10/06/2024 TG Veneto News 2a Edizione

09/06/2024 TG Veneto News 2a Edizione

08/06/2024 TG Veneto News 2a Edizione

07/06/2024 TG Veneto News 2a Edizione

06/06/2024 TG Veneto News 2a Edizione

05/06/2024 TG Veneto News 2a Edizione

04/06/2024 TG Veneto News 2a Edizione

03/06/2024 TG Veneto News 2a Edizione

02/06/2024 TG Veneto News 2a Edizione

01/06/2024 TG Veneto News 2a Edizione

Telegiornali